Da Merabu a Wehea


Continua il nostro viaggio: rientrati a Merabu ci sono serviti diversi mezzi per raggiungere la rainforest di Wehea, sempre nell’East Kalimantan in terra Dayak.

vilaggiounnamed_p

Wehea è un parco naturale al cui interno sorge una piccola sistemazione per i ricercatori e per quei pochi viaggiatori che giungono fino qui. Occorrono ben 8 ore di fuoristrada fra villaggi e foreste, quasi tutti su strade sterrate. Le poche strade asfaltate sono piene di buche e tortuose, la velocità media è di 40Km/h e il traffico dei camion è notevole, questo ci fa rallentare ulteriormente.

forest_wehea_unnamed_1

_DSC0914

La foresta di Wehea ha un’estensione di 38000 ettari, nella regione del Kutai. Nel 2004 è stata dichiarata foresta protetta grazie ai Wehea Dayak. Tutta la zona infatti fa parte del villaggio di Nehas Liah Bing ed è amministrata dai locali in coordinamento con il governo indonesiano.

Solo il 30% di questa foresta è stato esplorato, la sua altitudine va dai 250m ai 1750m nella zona più a est. La foresta quindi ospita le lowland di dipterocarpi fino alla rain forest vera e propria. Una transizione di ambienti di grande pregio naturalistico. In questa foresta abbiamo trovato un maggior numero di nidi di Orangutan, rispetto a Lesan, inoltre la foresta ospita anche il leopardo nebuloso (Neofelis nebulosa) e l’orso malese (Helarctos malayanus) quest’ultimo vittima spesso di bracconieri che lo catturano per l’utilizzo della sua bile nella medicina cinese. Wehea al momento ospita ricercatori che lavorano attivamente sullo studio di questi grandi mammiferi della foresta.

fotopaolo

Il nostro viaggio continua in Wehea, vi racconteremo a breve cosa sta accandendo anche intorno alla rain forest.

adminDa Merabu a Wehea