Nelle terre Dayak


Lesan è un piccolo villaggio dove ciò che noi riteniamo scontato qui non lo è, anche caricare quattro batterie può diventare complicato, come difficile può essere reperire un’auto e la benzina per il rifornimento. Per questo siamo stati costretti ad una pausa forzata, in attesa dell’arrivo del nostro fuoristrada.

Il tempo passato con i Dayak è importante per noi per conoscere il loro stile di vita e il rapporto che hanno con la foresta e con il progresso che avanza.

Nel pomeriggio finalmente il nostro pickup giunge a prenderci. Il paesaggio che ci aspetta tra Lesan e Merabu non è del tutto incontaminato. La strada sterrata che abbiamo percorso non è solo di collegamento ma è utilizzata per il trasporto del legname e per l’accesso ai campi coltivati a riso.

_CD43667BW

Terre strappate alla giungla, tagliata con il metodo del clear-cut ovvero il taglio a raso. In questa terra ormai desolata, prima di piantare il riso i locali operano il land-clearing, bruciando ciò che rimane del legname non utilizzato per la costruzione e l’esportazione. I terreni così puliti diventano campi per coltivare il riso, fonte di nutrimento per molte persone che qui hanno poco o nulla. Questa è solo la punta dell’iceberg di quello che vedremo qui in Borneo.

Un problema di cui parleremo nei prossimi giorni in dettaglio.

continua…

adminNelle terre Dayak